Quali paesi sono i migliori per chi viaggia da solo per principianti?

Per il “viaggiatore principiante da solista” potrebbe essere meglio visitare un posto che condividi la tua lingua o un’altra lingua che almeno stai imparando. Le città offrono molte informazioni e opportunità educative, MA i luoghi più amichevoli che ho trovato erano di solito al di fuori delle città in città più piccole o addirittura in città o villaggi nelle campagne.

Entrare in contatto con le persone può richiedere un po ‘di lavoro, ma ti sorprenderà con quale frequenza le persone faranno del loro meglio per cercare di capire i tuoi desideri o le tue necessità per includere la condivisione del loro cibo o alloggio. Ho avuto persone che mi hanno aiutato a portare le mie cose sulla giusta piattaforma ferroviaria o metropolitana e questo mi ha fatto fare di tutto per aiutarmi.

Sii intelligente su chi o con quanti ti associ, anche se la tua sicurezza potrebbe dipendere da chi ti circonda essendo un numero piccolo e gestibile. Altri visitatori del tuo paese o visitatori precedenti possono essere una ricchezza di informazioni su esattamente dove visitare o, cosa più importante, dove evitare. certamente non sei l’unica persona della tua nazionalità ad essere mai stata all’estero prima d’ora. Cerca un gruppo, una compagnia di tour o anche un college o una scuola che potrebbero essere andati in un posto che ti interessa personalmente.

Alcune semplici regole personali da ricordare per i viaggi da soli:

Tieni TUTTA la tua roba con te (sulla schiena, intorno al collo, nello stesso vagone, bus o taxi) in cui ti trovi. Quando il veicolo in cui stai viaggiando si ferma, lascia cadere QUALSIASI passeggero OVUNQUE DOVE SALIRE certo che anche le tue cose NON escano. Può fare un viaggio molto lungo quando non hai soldi, documenti di viaggio e vestiti.

NON acquistare nuovi zaini, custodie per fotocamere o simili. Prendi in prestito se il tuo sembra troppo nuovo.

NON discutere o mostrare i tuoi soldi a nessuno che incontri.

Assicurati di avere almeno un itinerario approssimativo e lascialo con qualcuno di cui ti fidi o che ami e assicurati che includa orari molto specifici che chiamerai e effettuerai il check-in. NON perdere una chiamata a casa, ma concedi un limite di tempo (24 ore) prima che le persone inizino a preoccuparsi. Conferma l’ora e la data della prossima chiamata ogni volta che chiami il tuo contatto.

SE la tua nazione NON ha un’ambasciata ufficiale in ogni paese, chiedi al tuo governo a chi dovresti chiedere aiuto se necessario in ogni paese che visiterai.

Buon viaggio!

Quando ero un “viaggiatore novizio solo” che andava all’estero per la prima volta da solo, ho paura di dire che ho avuto problemi, di cui puoi leggere tutto nelle mie risposte alle domande “Qual è stata la tua peggiore esperienza di vacanza?” e “Qual è la cosa peggiore che ti è successo durante un viaggio in un paese straniero?” Sebbene avessi fatto uno o due viaggi all’estero prima di questo sfortunato, erano stati con gruppi di allenatori di amici locali, prima di decidere di andare da solo e alla fine ho avuto questa “vacanza dall’inferno” di cui ho scritto in quelle Quora risposte e che, a dire il vero, mi hanno deluso l’idea di viaggiare all’estero da solo per un anno o due in quel momento.

Sarei interessato a conoscere la nazionalità della persona che pone questa domanda, perché probabilmente influenzerebbe la risposta che darei. Tuttavia, supponendo che la persona che pone la domanda sia britannica e una viaggiatrice solitaria che sia forse femmina o solo una viaggiatrice meno esperta o che si sente un po ‘scoraggiata dalla prospettiva di andare all’estero da sola, quindi suggerirei la vacanza che ho fatto, quando mi sono procurato il coraggio di viaggiare all’estero da solo ancora una volta dopo quel disastroso primo tentativo.

Il mio viaggio da solo questa volta è stato un tour in Scandinavia a giugno e ho viaggiato fino a “la terra del sole di mezzanotte”. Ho volato a Copenaghen dove ho incontrato alcuni amici per andare in treno a una conferenza a Stoccolma, prima di continuare con altri amici sul traghetto da Stoccolma a Helsinki per trascorrere alcuni giorni lì. Dopo questo, ero solo e così ho fatto un viaggio di due settimane e mezza da lì fino a “la Terra del sole di mezzanotte”, godendomi crociere in barca attraverso i laghi tra le foreste della Finlandia prima di viaggiare in treno fino a Rovaniemi in Lapponia, dove ho soggiornato per un po ‘. Da lì ho proseguito in autobus fino a una sosta notturna in un luogo chiamato Kilpisjarvi, viaggiando su strade dove le foreste si sono gradualmente diradate man mano che gli alberi si sono ridotti e più distanziati, e dove l’autobus ha dovuto continuare improvvisamente a frenare per evitare le renne sulla strada . Dopo una sosta notturna a Kilpisjarvi, il mio viaggio in autobus è proseguito in Norvegia, ora nella tundra senza alberi, attraverso un posto chiamato Skibotn a Tromso, dove ho soggiornato per un paio di notti. Da lì ho continuato a Narvik, dove ho avuto un altro breve soggiorno, ancora nella “Terra del sole di mezzanotte”. Lasciato l’autobus Narvik I, mi sono recato in un luogo chiamato Fauske, per salire a bordo del treno per la seconda città norvegese di Trondheim, godendomi un altro viaggio panoramico attraverso le montagne e i fiordi costieri della Norvegia prima di raggiungere quella città. Da lì sono stati i viaggi in treno più panoramici da Trondheim a Oslo, e infine da Oslo a Copenaghen per il volo di ritorno.

Ripensandoci in questo viaggio, mi sono davvero divertito e lo consiglio al “viaggiatore principiante da solista” per una serie di motivi. I paesi scandinavi sono probabilmente la destinazione meno impegnativa per tutte le destinazioni straniere per i turisti britannici o americani, o per i turisti di qualsiasi paese di lingua inglese, perché l’inglese è così ampiamente compreso e parlato. Anche se viaggi da solo, non ti sentirai mai solo per questo motivo, perché mentre viaggi scopri di incontrare o essere accompagnato da altri turisti o persone locali che sono spesso interessate a conversare con te. Sebbene gli scandinavi possano sembrare o dare la reputazione di essere persone un po ‘riservate, ho scoperto che a loro piaceva incontrare gli stranieri e conversare seriamente con loro, confrontando la cultura e il modo di vivere nei rispettivi paesi.

I sistemi di trasporto di autobus, treni e battelli in Scandinavia sono tutti ottimi e affidabili, ed è facile spostarsi. Anche i paesi scandinavi sono molto sicuri, perché c’è così poco crimine in tutti loro e non c’è quasi alcun rischio di incontrare borseggiatori, ladri di borse, rapinatori o artisti della truffa. Se viaggi a giugno o luglio, le lunghe giornate aiutano anche a renderlo sicuro perché non viaggi mai di notte o arrivi in ​​uno strano posto quando è buio. Un altro vantaggio di questa parte di questo mondo è che dovresti aspettarti di rimanere in forma e bene e di non soccombere a infezioni o malattie che possono colpire i viaggiatori di tanto in tanto e rovinare il loro viaggio.

Inoltre tornerai dalle vacanze con alcune splendide fotografie dei laghi e delle foreste finlandesi e dei fiordi e montagne norvegesi. La luce estiva in quelle latitudini settentrionali, specialmente quando è mezzanotte e il sole è ancora sopra l’orizzonte, aiuta sicuramente in questo. Riporterai anche souvenir, come l’abbigliamento distintivo che indossano i Lapponi, e un certificato attestante che hai attraversato il circolo polare artico. Un altro bel ricordo dei diversi luoghi della Scandinavia è che in molti di essi è possibile acquistare gagliardetti, alcuni piuttosto grandi, che creano interessanti decorazioni murali per la tua casa, e ho collezionato molti di questi nel mio viaggio.

Forse l’unico svantaggio di questo viaggio rispetto ad altri che puoi fare in diverse parti del mondo è che potrebbe essere costoso, perché i paesi scandinavi, specialmente quando si tratta di hotel e ristoranti, non sono particolarmente economici, quindi tu dovrò risparmiare per il viaggio, ma una volta che avrai risparmiato abbastanza, ti consiglierei sicuramente come “novizio viaggiatore da solista” per provarlo.

I paesi migliori per chi viaggia da solo sono Thailandia, Vietnam, Bhutan e Indonesia.

Sono andato in Tailandia e Indonesia. È perfetto per chi viaggia da solo in quanto è costantemente affollato di viaggiatori. La maggior parte dei viaggiatori dei paesi occidentali visitano questi luoghi almeno una volta nella vita. Inoltre, rimangono qui per alcuni mesi durante una visita. Conosco molti backpackers che viaggiano da mesi.

Nel mio viaggio in Tailandia ho sentito che è il paradiso dei backpacker. Ecco le mie esperienze dello stesso.

Esperienza di Bali: un luogo che si può visitare molte volte fare le valigie e partire

Bangkok: Paradise for backpackers (Bangkok con budget limitato)

Percorri il percorso per lo zaino in spalla nel sud-est asiatico attraverso Thailandia, Cambogia, Laos, Vietnam e forse Malesia e Singapore. Si tratta di paesi a basso costo, sicuri e facili da attraversare con una grande quantità di altri viaggiatori singoli e una grande varietà di luoghi e attività.

La Bielorussia è un ottimo posto dove stare. Le persone sono amichevoli, la sistemazione e il cibo sono economici. Il miglior punto di partenza. Consigliato!